BLOG NEWS








COMPAGNE E COMPAGNI,
PURTROPPO È UNA VITA CHE NON SCRIVO, MA SONO ALLE PRESE CON ESAMI E COMPITINI COME SE PIOVESSE, OLTRE CHE CON ALTRI IMPEGNI DI VARIO GENERE... HO IN CANTIERE L'ARTICOLO SULLA PORNOGRAFIA PER DONNE E DEVO RIVOLUZIONARE LA GRAFICA DEL BLOG, QUINDI A BREVE RITORNERÒ "PIÙ BELLA E PIÙ POSSENTE CHE PRIA".... SALUTI :)

mercoledì 2 giugno 2010

Se telefonando....

Il pazzo egoarchico stasera ha esordito con il suo nuovo numero da circo, l'ennesimo, sparacchiando cazzate contro tutti a quattro a quattro finchè non sono diventate dispari in diretta telefonica durante la trasmissione "Ballarò" di Giovanni Floris, e il fatto che spari contro un programma non molto meno servo dell'insetto a pois che occupa quattro sere a settimana sul primo canale rai indica che ormai di opposizione vera nel servizio pubblico (cioè nostro) ce n'è rimasta ben poca. Oppure che tutti gli altri conduttori più seri, poichè avevano i centralini che a furia di rispondere alle sue telefonate sembravano l'accettazione di un ospedale psichiatrico, hanno staccato la spina del telefono e buonanotte al secchio.
Qualunque sia delle due, non cambia il fatto che fu Floris che nella puntata del suo programma sulle rivelazioni di Spatuzza citando le stesse omise una frase da cui si evinceva chiaramente che il pentito parlava di Berlusconi, leggendo poi la stessa dopo che il solito starnazzatore di regime l'aveva accusato di essere fazioso poichè non citava il testo per intero, dandosi tra l'altro una clamorosa zappata nei Paesi Bassi in due.
Dice il proverbio che il buon giorno si vede dal mattino, infatti, appena dopo aver accusato il giornalista Giannini di aver mentito (e il conseguente: "da che pulpito....!" partito all'accusato), questa sera il nostro cavaliere "preferito" ha esordito sostenendo di non aver mai incitato ad evadere il fisco. Come al solito le telecamere del TG1, nota trasmissione eversiva di stampo bolscevico, che lo hanno ripreso il 2 aprile del 2008 mentre diceva: "se lo Stato mi chiede il 50 e passa per cento sento che è una richiesta scorretta e mi sento moralmente autorizzato ad evadere, per quanto posso, questa richiesta dello Stato" lo hanno, per l'ennesima volta, frainteso.
Come se non bastasse subito dopo comincia a criticare i sondaggi di Giannini portando sondaggi fantomatici che lo danno al 62% di gradimento ed a 50% il suo governo, affermazione che fa desiderare l'applicazione di Facebook che ti invia una notifica ogni volta che i consensi di Berlusconi superano il 120%.
"A questo punto avrà atteso la risposta di Giannini e poi l'avrà accusato di mangiare fritto misto di bambini nella pausa pranzo tra una molotov e l'altra", direte voi poveri illusi. E invece no, appena finito di fare il suo monologo ha buttato giù la cornetta, come si addice ad una persona amante del contraddittorio qual è (beh, in verità lo ama molto.... solo quando è ad angolo retto però).
L'ha fatta talmente fuori dal vaso da far sbottare persino Floris, che ha fatto notare come un comportamento del genere non fosse tollerabile in una TV pubblica e fatto un paragone con gli scherzi telefonici che faceva lui da ragazzino, prendendosi i suoi 4 minuti di applausi. Non glielo volevo dire eh, ma Santoro se n'era già accorto il 16 marzo 2001.... ben svegliato!
Dopo aver perso ulteriormente di credibilità facendosi fanculizzare anche dalla parte supina della sinistra, il povero Berlusconi ricorda Htler rintanato nel bunker coi gerarchi fantansticando di vincere una guerra che in realtà stava perdendo di brutta maniera, non per niente uno psichiatra scrive su "papi" che i narcisismi dei due sono decisamente molto simili, quelli tipici dei dittatori.
Non sarebbe forse il caso di andarlo a prendere per le orecchie e dirgli: "quo usque tandem, Berlusco, abutere patientia nostra?"?
Et quo unsque tandem, italiani, hoc ei conceditis?

2 commenti:

  1. Anche io ho visto la trasmissione, ma ormai commentare le parole di B. è come sparare sulla croce rossa: contraddizioni, accuse, voce alta, battute, monologhi senza dare la possibilità di rispondere, figuracce all'interno e all'esterno del paese, dichiarazioni deliranti e chi più ne ha più ne metta.

    RispondiElimina
  2. Io non ho visto la trasmissione, soltanto quel pezzettino lì... Ballarò non è poi così meno servile di Porta a Porta (V. episodio citato sopra)... in diretta streaming guardo solo Annozero e Intemporeale.... e anche L'ultima parola (sarebbe Annozero in versione leghista) perchè è divertente vedere le vaccate che sparano o.O"

    RispondiElimina