BLOG NEWS








COMPAGNE E COMPAGNI,
PURTROPPO È UNA VITA CHE NON SCRIVO, MA SONO ALLE PRESE CON ESAMI E COMPITINI COME SE PIOVESSE, OLTRE CHE CON ALTRI IMPEGNI DI VARIO GENERE... HO IN CANTIERE L'ARTICOLO SULLA PORNOGRAFIA PER DONNE E DEVO RIVOLUZIONARE LA GRAFICA DEL BLOG, QUINDI A BREVE RITORNERÒ "PIÙ BELLA E PIÙ POSSENTE CHE PRIA".... SALUTI :)

lunedì 28 giugno 2010

Uno strano virus

In principio fu Berlusca, che battezzò i giudici che lo processavano come "matti, antropologicamente diversi dal resto della razza umana". Fu una pandemia peggio dell'aviaria: metà del Parlamento fu colpito, sia a destra che a sinistra.
Poi fu il caso Piemonte, dove abbiamo un presidente che grida al golpe giudiziario ed una fiaccolata "in difesa della democrazia" (e contro i giudici).
Nemmeno le preghiere sono efficaci contro questo virus che contraggono i potenti ma colpisce i magistrati, visto che la CCAR in questi giorni e sta mostrando tutti i sintomi.
Prima il cardinal Bertone dichiara che della perquisizione eseguita dai magistrati belgi nell'arcivescovado di Bruxelles e nella cattedrale di Saint Rombaut, a seguito di numerose denunce di abusi (che novità!), "Non ci sono precedenti, nemmeno nei regimi comunisti" [diteglielo, per favore, che la caccia alle streghe non era esattamente un cotillon]. Poi persino il Papa in persona si pronuncia su queste operanzioni come "deplorevoli e sorprendenti" [le porcate per cui i chierici sono stati indagati sono trascurabili, infatti scommetto che entro un quinquennio se li prenderà in casa]. La malattia ha anche obnubilato i loro cervelli, a quanto pare, perchè hanno dimenticato di dire ai loro colleghi belgi che certe cose non bisogna farle nei Paesi civili e laici dove se sgarri ti vengono a prendere con le manette senza guardare troppo le tonache, ma in Italia, dove l'infezione del morbo è tanta e tale per cui a breve, nel Paese di Falcone e Borsellino, il tiro al magistrato sarà elevato al rango di sport nazionale.

Nessun commento:

Posta un commento