BLOG NEWS








COMPAGNE E COMPAGNI,
PURTROPPO È UNA VITA CHE NON SCRIVO, MA SONO ALLE PRESE CON ESAMI E COMPITINI COME SE PIOVESSE, OLTRE CHE CON ALTRI IMPEGNI DI VARIO GENERE... HO IN CANTIERE L'ARTICOLO SULLA PORNOGRAFIA PER DONNE E DEVO RIVOLUZIONARE LA GRAFICA DEL BLOG, QUINDI A BREVE RITORNERÒ "PIÙ BELLA E PIÙ POSSENTE CHE PRIA".... SALUTI :)

giovedì 3 giugno 2010

Quo usque tandem....?

Dai dati del 18 maggio di quest'anno emerge che l'Italia ha "solo" 129 procedure aperte con L'Unione Europea, il minimo storico per il nostro Paese. Stando al dipartimento delle politiche comunitarie i dati sono:

Messa in mora - art. 258 TFUE (già art. 226 TCE) 64
Messa in mora complementare - art. 226 TFUE (già art. 226 TCE) 6
Parere motivato - art. 258 TFUE (già art. 226 TCE) 23
Decisione ricorso - art. 258 TFUE (già art. 226 TCE) 5
Ricorso - art. 258 TFUE (già art. 226 TCE) 13
Sentenza - art. 258 (già art. 226 TCE) 5
Messa in mora - art. 260 TFUE (già art. 226 TCE) 6
Messa in mora complementare - art. 260 TFUE 2
Parere motivati - art. 260 TFUE (già art. 228 TCE) 1
Decisione ricorso - art. 260 TFUE (già art. 228 TCE) 3
Ricorso - art. 260 TFUE (già art. 228 TCE) 1
Totale 129


La Commissione di Giustizia Europea ha inoltre deciso di procedere con l'Italia per la storia dei livelli troppo alti del pericoloso agente inquinante PM10.
Sicomme ai nostri amati (si fa per dire) governanti tutto ciò sembrava troppo poco, hanno pensato di bene di beccarsi un altro ultimatum dalla comunità europea, questa volta per equiparare l'età pensionanbile delle dipendendti pubbliche a quella dei loro colleghi uomini, in nome della parità tra i sessi.
A parte le valutazione personale in merito (forse dovrebbero abbassare quella degli uomini e non alzare quella delle donne, perchè se si continua ad alzare l'età pensionabile i giovani a lavorare non entrano più) e certe questioni dell'Europa che mi vanno decisamente poco giù, ora vedremo se i nostri esimi governanti discutareanno in merito e risolveranno pacificamente la cosa oppure se si faranno mettere in mora un'altra volta, l'ennesima, come già avvenne per la legge Gasparri.
Per quanto ancora, mi domando e dico, continueranno a battersene l'anima perchè tanto il salassone lo paghiamo noi e non loro?

Nessun commento:

Posta un commento