BLOG NEWS








COMPAGNE E COMPAGNI,
PURTROPPO È UNA VITA CHE NON SCRIVO, MA SONO ALLE PRESE CON ESAMI E COMPITINI COME SE PIOVESSE, OLTRE CHE CON ALTRI IMPEGNI DI VARIO GENERE... HO IN CANTIERE L'ARTICOLO SULLA PORNOGRAFIA PER DONNE E DEVO RIVOLUZIONARE LA GRAFICA DEL BLOG, QUINDI A BREVE RITORNERÒ "PIÙ BELLA E PIÙ POSSENTE CHE PRIA".... SALUTI :)

martedì 1 marzo 2011

Lasciate che i bambini vengano a me (ma anche no)

Ultimamente non passa giorno né passa notte senza che si legga di abusi da parte di sacerdoti cattolici a danno di minori. Vi sono stati casi eclatanti all'estero, come quelli avvenuti in Germania, ma anche e soprattutto in Italia. Penso che ormai non vi sia luogo d'Italia accanto al quale non vi sia stato almeno un caso. Anche il ponente ligure, che non è esattamente il Bronx, pare non essere rimasto immune da questo genere di episodi. È di un paio di settimane fa la notizia che un parroco di Alassio è stato condannato a sette anni ed otto mesi per molestie su una chierichietta undicenne.Non dimentichiamo poi le accuse rivolte da Francesco Zanardi nei confronti di un prete della diocesi di Savona.
LA maggior parte dei genitori è molto protettiva verso i propri figli e si preoccupa dei posti e delle persone che essi frequentano, domandandosi se sono sicuri per la loro incolumità fisica e psicologica. "Non andare là che ti portano via" oppure "non giocare con quel bambino che è cattivo" sono frasi che si sentono frequentemente da parte del genitore medio.
Con questo continuo grandinare di casi in ogni dove mi domando come sia possibile che esistano genitori che continuano a portar loro i propri figli in chiesa. Non hanno paura che possa accadere qualcosa alla prole frequentando l'oratorio? Il senso di fiducia in un'istituzione che ha ampiamente dato prova di essere marcia è ancora così forte da far tacere nella testa della gente ogni dubbio seppur supportato dai fatti? Non viene in mente a nessuno di loro che una filosofia che cresce in seno così tanti pedofili forse non è così sana da permetterle di inculcarsi nella testa dei propri figli?
Ai posteri l'ardua sentenza: o si ritroveranno senza fedeli o tutto questo sistema continuerà ad andare avanti e produrre mele marce indisturbato.
Come scriveva Lucrezio, tantum religio potuit suadere malorum.

Nessun commento:

Posta un commento