BLOG NEWS








COMPAGNE E COMPAGNI,
PURTROPPO È UNA VITA CHE NON SCRIVO, MA SONO ALLE PRESE CON ESAMI E COMPITINI COME SE PIOVESSE, OLTRE CHE CON ALTRI IMPEGNI DI VARIO GENERE... HO IN CANTIERE L'ARTICOLO SULLA PORNOGRAFIA PER DONNE E DEVO RIVOLUZIONARE LA GRAFICA DEL BLOG, QUINDI A BREVE RITORNERÒ "PIÙ BELLA E PIÙ POSSENTE CHE PRIA".... SALUTI :)

sabato 13 novembre 2010

Io ce l'ho col sistema

Io non ce l'ho col diritto al cibo perchè è stato ridotto a materia su cui speculare a scapito dei meno abbienti, ce l'ho con quello che quando il povero ha detto: "ho fame" gli ha risposto: "Paga!".
Io non ce l'ho col diritto all'acqua perchè essa sarà presto resa merce, ce l'ho con quello che quando il povero ha detto: "ho sete" gli ha risposto: "Paga!".
Io non ce l'ho col diritto alla casa perchè i palazzinari ci guadagnano ed i poveri sono schiacciati dal peso di mutui ed affitti, ce l'ho con quello che quando il povero ha detto: "ho freddo" gli ha risposto: "Paga!".
Io non ce l'ho col diritto alla sessualità libera perchè dietro al sesso c'è un mercato, ce l'ho con quello che quando il povero ha detto: "ho bisogno di sesso" gli ha risposto: "Paga!".
Io non ce l'ho col diritto alla sanità perchè alcune persone senza scrupoli inventano nuove malattie per vendere  i farmaci che producono e quindi lucrarci sopra, ce l'ho con quello che quando il povero ha detto: "sto male" gli ha risposto: "Paga!".
Io non ce l'ho col diritto all'istruzione perchè con l'istituzione ed il finanziamento anticostituzionale delle scuole private a scapito di quella pubblica ci guadagnano gli amici degli amici, in particolare quelli vestiti di bianco, ce l'ho con quello che quando il povero ha detto: "Ho bisogno di pensare" gli ha risposto: "Paga!".
Io non ce l'ho con ciò che viene violentato da questo capitalismo sfrenato che rende merce qualsiasi cosa, togliendone il significato e lasciandone solo il valore scritto sul cartellino del prezzo, perchè prendersela con i diritti mercificati non sarebbe molto diverso da ciò che fanno le vecchie comari di paese che davanti alla notizia di uno stupro al tg commentano con: "aveva la minigonna, se l'è cercata".
Io ce l'ho con quel sistema che il cartellino del prezzo l'ha infilato dove non avrebbe dovuto.
Io ce l'ho col sistema, se il sistema è quell'insieme di uomini che hanno preso i bisogni fondamentali dell'uomo e li hanno degradati al rango di merce, e quando la gente ha chiesto un diritto loro gli hanno dato un mercato.
Io ce l'ho con il sistema e quelli di destra che lo appoggiano, ma ancora di più ce l'ho con coloro che lo appoggiano e si definiscono di sinistra, a favore degli ultimi, dei meno abbienti.
Io non ce l'ho con il sistema in senso astratto, perchè l'ideologia non ha gambe se non quelle degli uomini che se la caricano in spalla: io ce l'ho con quegli uomini che, questo sistema iniquo, non l'hanno ancora buttato di sotto.

Nessun commento:

Posta un commento